La Cascina Langa, un piccolo borgo privato, è la casa vacanze ideale per gruppi che vogliono trascorrere insieme un week end o una settimana in totale relax e libertà, alla scoperta di questa meravigliosa zona del Piemonte, Patrimonio dell’Umanità. E’ anche una location perfetta per matrimoni, feste o eventi in una autentica tenuta di campagna in esclusiva. Ideale per grandi riunioni di famiglia, come per ritiri e seminari, e per meeting aziendali e outdoor, gettonatissima per foto e video shooting. Si può affittare sia in autogestione sia con tanti servizi inclusi al punto da diventare un country resort privato.


Il Borgo, una storia di charme

Il Borgo è composto da due grandi case contigue e altri edifici in pietra disseminati in un grande giardino circondato da boschi. Con 12 camere da letto e 10 bagni, due cucine e due sale, ha una capacità che va da 25 a 40 posti letto. Anticamente abitato da vignaioli, è stato ristrutturato mantenendo intatte le architetture contadine originarie ma arricchendolo con tanti spazi di svago: piscina, campo da calcio, casetta della pizza, ciclofficina, maxi barbecue, stalla-bar e Spa. Arredato con una voluta semplicità che è il suo charme, è attrezzatissimo e dotato di tante comodità – dal wifi all’ aria condizionata. Scopri tutte le parti del Borgo.


La mia storia

Mi chiamo Giulia e da 15 anni mi occupo a tempo pieno della mia tenuta, con il prezioso aiuto del mio adorabile marito Buni.

Tutto è cominciato quando, abitando a Milano, ho sentito il bisogno di un posto immerso nel verde, fuori dal caos, senza rumori, dove si potessero vedere caprioli e notti stellate. Ho comprato il primo pezzetto (una parte della ‘casa di pietra’) e l’ho rimesso a posto semplicemente, per trascorrerci i week end con la famiglia e con gli amici. 

Ho cominciato ad affittarla quasi per gioco, per coprire i costi di ristrutturazione e i mutui, ed è subito piaciuta moltissimo. All’inizio venivano gruppi piccoli, e sono stati proprio gli ospiti a spingermi verso gli ingrandimenti successivi.
Un po’ per volta ho acquistato gli altri pezzi del borgo, e, molto lentamente, ne ho ristrutturato una buona parte, tenendo sempre presenti i suggerimenti dei primi ospiti.

Una cara amica, famosa architetta, mi ha dato il consiglio più prezioso: lasciarla il più possibile com’era. E così ho fatto, mettendoci attenzione e cura, l’ho riempita di belle cose e di comodità, cercando di fare una casa per tutti, in cui appena entrati ci si sente subito a proprio agio. 

A un certo punto, la magia di questo posto e le potenzialità che mi mostrava hanno scalzato il mio lavoro di giornalista e il piano B è diventato il Piano A, e poi, l’unico lavoro-passione della mia vita.
E continuo ancora così ogni giorno, facendo di tutto perché chi viene da me si senta a casa e si goda il relax e la straordinaria natura che c’è dentro e fuori dalla mia tenuta. La Cascina Langa ha tutto ciò che rende piacevole un soggiorno in campagna, ma con un ingrediente segreto in più, che fa la differenza: la passione di chi la abita.

Abbiamo cominciato con gruppi piccoli e piano piano negli anni ci siamo impratichiti e ora siamo in grado di accogliere gruppi anche molto numerosi, con un’organizzazione perfettamente rodata: d’altra parte anche per la nostra famiglia La Cascina langa è il posto delle feste più belle.
Molte sono le persone che devo ringraziare per questo piccolo grande successo: la gente del posto uomini, donne e ragazze che lavorano per me. I miei vicini di casa – ormai amici – che mi hanno dato, e continuano a darmi contributi importantissimi, fatti di solidarietà, ma anche di consigli specifici, fondamentali per questo tipo di attività. Da loro imparo continuamente tantissimo: come si raccoglie la verdura nell’orto, a fare i ravioli al plin, o a tenere pulito il bosco, cosa fare dell’acqua piovana, come si usa la pietra di Langa. 

Devo molto ad amiche e amici che vengono a trovarmi e che si entusiasmano per ogni piccola novità, ampliamento, aggiunta o miglioria che sia. Ringrazio di cuore tutti i gruppi che ripartono già con la voglia di tornare e che i mi danno consigli utilissimi per i gruppi successivi. 

E devo moltissimo anche ai miei figli. Per noi la Cascina resta sempre la casa più bella del mondo, il nostro posto del cuore.