Nel borghetto ci sono due vialetti d’erba che conducono ai boschi dietro le case, a sud, percorsi da una fitta rete di sentieri con frecce; altri boschi sono a nord, nel versante di fronte alle case. In tutti i boschi prosperano castagni noci, noccioli e querce. Nelle diverse stagioni, quindi, ci si può armare di cestino e raccogliere i frutti di questi alberi e per chi è fortunato…anche i porcini.

Alla fine dell’inverno alcuni sentieri si coprono di primule, e siamo ben felici di darvi attrezzi da piccolo giardinaggio e vasetti per farvi il vostro vasetto da portare a casa in ricordo.

Moltissimi gruppi si inoltrano nel bosco per andare a fare legna da usare per i caminetti o per il forno del pane e della pizza, e per questa attività lasciamo lungo i sentieri varie cataste di tronchi già a terra a cui si aggiungono vari rami caduti…In una ex conigliera, inoltre, mettiamo a disposizione una borsa e una gerla e vari attrezzi manuali per finire di tagliare la legna.

Un’esperienza bellissima è la passeggiata con una guida locale alla scoperta e riconoscimento degli alberi e delle tracce di caprioli, leprotti, volpi…

Gli appassionati di yoga e meditazione hanno a disposizione due aree pianeggianti circolari tra il folto degli alberi in cui si può organizzare una lezione con un maestro della zona; stiamo anche cercando una guida di forest bathing.